9, LA RABBIA DEL RIVALE
Ed. Castelvecchi, il nuovo libro di Domenico Notari.


Domenico Notari

«La forza di Domenico Notari è sempre stata quella dell’artigiano (il sarto, il ceramista, il vetraio) che si siede davanti alla materia grezza e sa che il raggiungimento della forma desiderata è solo una questione di tempo».
SANDRO VERONESI

Napoli, 1976. In un clima claustrofobico in cui si sovrappongono violenza e ideologia politica estremista, il giovane Silvestro Donnarumma decide di partecipare al concorso per assistente ordinario presso la Facoltà di Architettura.

Da cane sciolto qual è, intraprende una ricerca sull’architetto settecentesco Mario Gioffredo, prima famoso e poi dimenticato in seguito alla misteriosa scomparsa dei suoi disegni. Tra questi, quello della reggia di Caserta, attribuita ingiustamente al suo nemico, Luigi Vanvitelli.

La ricerca diventa un vero e proprio romanzo che suscita le ire del professor Scarpati, il quale estromette il giovane. Questi decide di vendicarsi, elaborando un piano astuto che coinvolge il fantasma di E. A. Mario e un sedicente gruppo eversivo.

Vent’anni dopo, Donnarumma svelerà il mistero dei disegni scomparsi.

 

9, la rabbia del rivale

Facebook
Twitter
Google+
http://www.officineterredimezzo.it/blog/9-la-rabbia-del-rivale/
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *